Fabrizio Viscardi Logo
Rappresentazione degli algoritmi

Appunti di Informatica Generale

I linguaggi di Programmazione

Quella che segue è solo una selezione tra i più noti ed usati linguaggi di programmazione con i quali un programmatore può avere a che fare durante la sua carriera. Studiare ed applicare uno più linguaggi di programmazione non è però, come abbiamo visto in altra lezione, la peculiarità del 'buon programmatore', infatti un linguaggio di programmazione si studia abbastanza agevolmente (ma naturalmente in dipendenza della sua complessità) ed in modo altrettanto agevole si riesce, con l'esperienza, a passare da un linguaggio all'altro. Cosa invece più importante che deve occupare un posto di rilievo nella mente del programmatore è l'abilità a costruire gli algoritmi risolutori, cioè a definire, bene, tutti i passi elementari necessari affinché un problema venga poi risolto correttamente.
Quando un algoritmo è stato definito e rappresentato si può scegliere il linguaggio più adatto oppure richiesto dal committente e si procede alla traduzione dell'algoritmo in istruzioni.

L'elenco qui sotto esposto classifica i linguaggi più noti e più utilizzati ad oggi, autunno 2015; il numero (ed anche la complessità) dei linguaggi sono destinati a crescere e via via linguaggi ritenuti obsoleti verranno 'dimenticati'.
(Quelli contrassegnati con * sono stati da me studiati ed utilizzati durante la mia attività per applicazioni scientifiche e gestionali).

I linguaggi di programmazione si suddividono in varie categorie.
I linguaggi imperativi (tra i più noti):
- APL
- Assembly/ Assembler (*)
- ALGOL (*)
- BASIC (*)
- COBOL (*)
- FORTRAN (*)
- PL/I (*)

I linguaggi strutturati (tra i più noti):
- ADA
- C
- MODULA-2
- PASCAL (*)
- FORTRAN 90/95

I linguaggi orientati ad oggetti (tra i più noti):
- C++
- CLARION
- DELPHI
- FORTRAN-2003
- JAVA
- PHP (*)
- PYTHON
- POWERBUILDER (*)
- SIMULA (*)
- SMALLTALK
- VISUAL BASIC

I linguaggi funzionali (tra i più noti):
- LISP (*)
- C#

I linguaggi paralleli (tra i più noti):
- OCCAM
- LINDA

I linguaggi di scripting (tra i più noti):
- HYPERTALK
- JAVASCRIPT (*)
- PERL
- QBASIC (*)
- RUBY
- VBSCRIPT

Alcuni di questi linguaggi hanno la caratteristica di potersi 'affacciare' su due categorie: un esempio tra tutti è il C++ che visto ed usato nella stragrande maggioranza dei casi come linguaggio per programmazione ad oggetti può essere comodamente usato anche per programmazione imperativa specialmente per piccoli progetti e a scopo didattico.